Buona condotta – N. 18

Gli Stati Generali

Gli “Stati Generali” sull’esecuzione penale, De Roma copiacioè su come la pena dovrebbe essere applicata dalla giustizia e scontata dal reo, voluti dal ministro Orlando, si sono conclusi.
Il risultato è un punto di sintesi riguardo al rispetto dei diritti delle persone detenute e ad un vero e sensato recupero del reo in funzione del suo reinserimento nella società, una volta scontata la pena.
Ne abbiamo ragionato nella prima pagina con Marcello Matté, dehoniano che lavora come volontario nel carcere Dozza di Bologna.
Leggi la prima pagina

Nella seconda pagina mostriamo un progetto che si sta sviluppando nella nostra Casa Circondariale dal fascinoso nome di “Ulisse”.
Leggi la seconda pagina

Nella terza insistiamo ancora nel mostrare gli effetti negativi della mancanza di un magistrato di sorveglianza a tempo pieno che si occupi dei problemi giuridici dei detenuti che si avvicinano alla fine della pena e chiedono permessi e i benefici di legge a loro spettanti.
Leggi la terza pagina

La quarta pagina è dedicata come al solito alle “Voci da dentro”.
Leggi la quarta pagina