Numero 2 del maggio 2008

Il secondo numero di “Buona condotta“.
La prima pagina, oltre a riportare i dati aggiornati della popolazione carceraria locale, invita a riflettere sull’efficacia della pena carceraria in relazione alla sicurezza dei cittadini e al recupero sociale e morale delle persone che hanno commesso reati.
Leggi la pagina 1
La seconda pagina tocca il tema dell’affettività in carcere.
Lo fa presentando due testimonianze: quella di un ragazzo che entra in carcere per una visita al padre e quella di una madre che, dentro, attende di rivedere i suoi figli e, finalmente, dopo una lunga attesa, può riabbracciarli.
Leggi la pagina 2
La terza pagina tocca il tema del diritto al futuro degli stranieri presenti nelle nostre carceri.
Il problema viene presentato quando è ancora allo stato nascente da Federica, che lavora presso i centri di prima accoglienza degli immigrati clandestini in un incredibile mondo sommerso italiano; in una fase diversa, un carcerato ristretto a S. Anna si chiede come mai, dopo tanti anni di permanenza in Italia, gli viene prospettata soltanto l’espulsione.
Leggi la pagina 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *