Numero 3 del dicembre 2008

Il terzo numero di “Buona Condotta” è dedicato, nel 60° anniversario della “Dichiarazione universale dei diritti umani”, ai diritti delle persone ristrette in carcere.
La prima pagina ricorda che un uomo e una donna restano tali anche in carcere e invita tutti noi a ragionarci sopra.
Leggi la pagina 1
La seconda pagina fa riferimento al “diritto al futuro” per il carcerato, il diritto alla speranza e ai percorsi che lo possono guidare al reinserimento nella società. Lo fa attraverso due voci diverse, una da dentro il carcere, la voce di un reo, e una da fuori, dalla strada o da parte di una vittima…
Leggi la pagina 2
La terza pagina prova a presentare, attraverso le parole di due detenuti nel carcere di S. Anna, il problema del sovraffollamento e della lesione dei diritti più elementari che ne consegue.
Non siamo riusciti però a rendere percepibile la rabbia e l’angoscia dei detenuti, solo la loro rassegnazione.
pagina 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *